Diario aprile 2015 – p. Giordano

Pasqua 2015

Irrompe nella vita spirituale e sociale di tutti noi. C’è bisogno di risurrezione per tutti, in Italia e nelle altre nazioni dove abbiamo amici e collaboratori. Ci scambiamo gli auguri e rinnoviamo dentro di noi la voglia di risorgere!

Preparazione al Direttivo e all’Assemblea – 18-19 aprile

Sembra tutto facile e scontato, ma per chi è preso nella rendicontazione dei conti dell’Associazione e nella stesura delle relazioni annuali le ore passano veloci davanti al computer per far quadrare i conti dei vari gruppi e dell’associazione in generale. Vi assicuro che c’è molto impegno e tempo consumato: a quanti svolgono questi compiti deve andare tutto il nostro grande grazie. Le leggi cambiano e sovente si complicano le cose, per cui si sudano le sette camicie. Non faccio nomi perché nessuno dei più coinvolti vuole essere nominato, ma vi assicuro che l’associazione senza queste figure e servizi gratuiti sarebbe in difficoltà. Sul sito, non appena completata la fase di restyling in corso, o richiedendocelo, potrete vedere la relazione e i bilanci: ringraziamo ancora la Provvidenza per quanto abbiamo potuto fare sia qui in Italia che all’estero. Si fa più fatica… ma non molliamo! Il futuro: lo affrontiamo con il coraggio che l’Allamano chiedeva ai suoi missionari. “Su, su, coraggio! Non abbiate paura e avanti nel Signore!”

Dopo la metà di Aprile

Lavoriamo per il futuro.

Procedono i progetti per essere presenti a Milano in alcuni eventi legati all’Expo. Abbiamo impostato il progetto “We @ Creation” presso l’Istituto Manzoni che ha ottenuto il patrocinio della Città di Milano e dell’Expo. Un gruppo è già al lavoro per dare risposte concrete e soluzioni tecniche al progetto generale della mostra. Siamo anche in attesa della risposta del Mudec, museo delle Culture di Milano, relativa alla nostra richiesta di esporre una mostra dal titolo “Alle radici dell’umanità”.

Lavoriamo per il progetto “Dalla coca al cacao” in Colombia.

Abbiamo accolto questo progetto che troverà la nostra associazione coinvolta per i prossimi anni. Vi presenteremo il progetto nei suoi vari cammini e stadi di realizzazione. Parte del progetto è l’invio di una delegazione di 11 persone nel mese di agosto nella realtà dell’Amazzonia colombiana, in particolare a Remolino e a Puerto Leguizamo. Nei prossimi mesi seguiremo questa delegazione con ulteriori dettagli. Stiamo investendo molto e confidiamo nella collaborazione e coinvolgimento di tutti gli amici.

Altre iniziative sono promosse dai nostri gruppi.

Il gruppo Brianza sta organizzando la lotteria e la giornata della solidarietà per il 12 luglio. Il gruppo di Roma sta raccogliendo per il Mozambico, il gruppo di Savonera ha completato il suo progetto in Tanzania, amici di Rivoli sostengono i progetti con l’acquisto di bomboniere alternative, altri vanno nelle scuole per progetti di educazione alla interculturalità e questo è solo una parte di quanto stiamo facendo! C’è vita, bello! Siete forti.

Dolore

In questo periodo vari di noi hanno incontrato il dolore fisico e psicologico. Per tutti ho pregato e anch’io ringrazio quanti hanno pregato per la mia salute. Il dolore, per la persona umana, è un po’ come l’oro che ha bisogno di essere purificato nel crogiolo del fuoco. Ogni tanto Dio ci prova e ci purifica. Abbiamo perso anche un amico, P. Vincenzo Mura, che durante la sua presenza a Rivoli ci aveva sempre sostenuto e difeso. Dio l’ha chiamato a sé dopo solo alcuni giorni di presenza a Roma. Aveva preparato le sue valigie e pacchi: Dio gli ha chiesto di neanche disfarli… perché lo voleva per sempre con Lui, nel paradiso dei Missionari. Grazie, fratello di strada e di vocazione, aiutaci dal Paradiso insieme ai tanti amici di Impegnarsi Serve che sono già nella casa del Padre.

Gioie

In questi mesi abbiamo anche gioito per l’arrivo nel nostro gruppo di bambini o di maternità che presto ci doneranno ancora nuove creature. La vita continua alla grande! Abbiamo avuto anche nuovi soci che si aggiungono a quanti ci accompagnano nel cammino. Anche questa notizia è motivo di gioia!

30 aprile

Anni 77 e sono molti! Ringrazio Dio per il dono della vita, ringrazio quanti mi siete vicini per il bene che mi volete, invoco la benedizione di Dio su tutti voi. Io ce la metto tutta anche se non sempre il corpo risponde con l’energia e volontà di una volta…. e scusate se qualche volta perdo i colpi. Dimenticarsi è una caratteristica della vecchiaia: non arrabbiatevi troppo se succederà!

04 – Diario Aprile 2015

Impegnarsi Serve

Impegnarsi Serve

info@impegnarsiserve.org

Impegnarsi Serve Onlus è un'organizzazione di volontariato e insieme ai suoi volontari opera in Italia e in numerosi paesi del mondo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi