Diario Febbraio 2014 – p. Giordano

IS - Immagine Blog

Sabato 1
Progetto Sikìa: ci incontriamo a Milano per la definizione di massima degli eventi che si terranno qui dal 12 al 19 Ottobre 2014. Siamo in 25 e lavoriamo bene per la def inizione e l’adesione dei vari gruppi. Stefania, Giovanna e Riccardo animano i presenti st imolandoli al coinvolgimento.
Laura e Giordano si recano all’Università Cattolica per incontrare la Prof. Castelli per una ulteriore definizione del Convegno e
vedere il cortile interno, possibile spazio per la mostra sul gioco dei bambini africani ed i vari laboratori. Un pranzo frugale ma fraterno conclude l’incontro mentre si prende visione dei locali della Chiesa per i cori, della Cappella per la mostra degli artisti africani ed degli spazi per la mostra Samburu ed esposizione di prodotti del commercio equosolidale.
Avanti con coraggio, il progetto si sta focalizzando.

Martedì 3
Ci incontriamo con alcune mamme e catechiste della parrocchia San Bernardo di Rivoli per avviare il discorso bomboniere per la cresima e non solo… Roberta e amiche hanno preparato diversi modelli. Clelia spiega le varie possibilità e ci lasciamo con l’impegno a rivederci più avant i al f ine di definire meglio le proposte.
Nuove strade si aprono, proprio creativi i nostri amici!

Giovedì 5
Il gruppo “cene” di Torino, detto anche gruppo “mostre e altri”, si ritrova per una cena di ringraziamento con visione di foto curate dal duo Nosengo. Tutto bello assieme alle prospettive di impegno, diverse e ricercate. Sono preoccupat i di non avere più mostre da montare: nessun problema, presto ne faremo ancora e non mancherà certo il lavoro! Intanto auguriamo a Donato e
a sua moglie una bella esperienza in Kenya, a Mujwa.

Venerdì 7
Richiamato a sognare dagli amici padri (Testa, Anataloni e Rovelli), insieme ci siamo interrogati su quali prospettive per una animazione missionaria incisiva in Torino, soprattutto a livello di messaggio umano e spirituale sulla giust izia e sulla pace tra i popoli.

Domenica 10 e giorni a seguire
Si intensificano i preparativi per la festa del Beato Allamano e la benedizione della nuova cappella a Lui dedicata nella nostra casa di Rivoli. Tanta la collaborazione e generosità dagli IMPEGNARSI SERVE amici. Speriamo che tutto si svolga per il meglio e soprattutto che il Beato Allamano ne sia contento. Un altro pezzetto della casa si è rinnovato.  Chi vuole venire a vedere è il benvenuto!

Sabato 15
Finalmente inizia la festa. Oggi abbiamo in casa preti al mattino e amici nel pomeriggio per l’ascolto di P. Piero Trabucco che parlerà del Beato Allamano come grande spirito missionario e come prete storicamente incarnato nella realtà sociale del suo periodo. In molti abbiamo potuto conoscere meglio la f igura dell’Allamano e ammirato ancora di più il suo stile che lo unisce ai
Santi sociali del Piemonte (alcuni nomi: Cafasso, Bosco, Cottolengo, Murialdo, ecc.). Nel pomeriggio parte la torcia del Beato Allamano con la luce proveniente del fonte battesimale del suo paese natale Castelnuovo Don Bosco. Le otto chiese di Rivoli centro con le proprie comunità la accolgono con attenzione e affetto!

Domenica 16
Festa del Beato Giuseppe Allamano.
Siamo impegnati nelle Chiese per la predicazione e nel pomeriggio per l’inaugurazione della nuova Cappella dedicata al Beato Giuseppe Allamano.
Sono presenti i Parroci di Rivoli con un folto gruppo di fedeli assieme ad amici e collaboratori da Rivoli e non solo. I giovani partenti per l’Africa animano la preghiera e il servizio. Impegnarsi Serve prepara tè e dolci per i presenti. Il lavoro è stato molto apprezzato e la nostra casa si apre sempre di più alla città e alla presenza di laici. L’ora di adorazione del giovedì diventa un appuntamento per chi lo desidera mentre la preparazione dei 35 giovani partenti continua in vari modi e attività. Godo!

Dal 17 al 23
Passano i giorni e il corpo si rinnova dopo la stanchezza accumulata nei giorni passati. Continua l’esplosione dei progett i da rendicontare (Laura e Marco ne sanno qualcosa). Forza e coraggio! Ci affacciamo con coraggio ai nuovi bandi e concorsi in Italia per i progett i educat ivi nelle scuole superiori di I e II grado: la Fondazione Charlemagne ci sollecita, la Fondazione San Paolo richiede uno sforzo straordinario da parte delle nostre esperte (o quasi) Laura, Clelia, Stefania, Maria. Dio vede i vostri sforzi e vi ringrazia in ant icipo per tutto il bene che potrete o potranno fare i collaboratori e i volontari coinvolt i nei diversi progetti educativi interculturali. A Milano Valeria and company sono al lavoro anche con il progetto “Adotta la mucca Mara”. Quanto fermento! E poi ci si mette anche Bevera e il gruppo Brianza per non essere da meno. Ricordo ancora la gioia di P. Antonello Rossi durante l’incontro a Bevera per spiegare il progetto “Panetteria a Kinshasa”: non era solo grato per quanto riceveva (7.000 €) per la panetteria a Kinshasa ma osava chiedere ancora… Coraggio e avanti, diceva il Beato Allamano. Riposeremo in paradiso.

Dal 24 al 28
Ultimi giorni del mese ci provocano con ulteriori richieste. P. Sandro Nava è felice perché finalmente la Regione Lombardia dà per l’ospedale di Ikonda il materiale richiesto. Coraggio Giancarlo e Natalina, vi aspetta il lavoro della spedizione, ma so che il vostro amore per l’ospedale va oltre quest i sacrif ici. Sosteniamo anche gli ult imi preparat ivi per il viaggio a Ikonda della delegazione dell’Università Cattolica – CeSI e Istituto Gemelli di Roma. Buon viaggio e auguri per la missione!
Si riparte alla grande con il progetto “Sikìa .. ascolta!” per settembre e ottobre a Rivoli e Milano.
Presto vi faremo conoscere i dettagli e desideriamo coinvolgervi tutt i per la riuscita dell’evento.
Molta carne al fuoco, è vero, ma chi non risica non rosica, dice il proverbio. Chi non osa si impantana nel quotidiano mentre gli ult imi e i più deboli alzano la voce. “Ho udito il grido del mio popolo, ora va..” dice Dio a Mosé e lo ripete ancora a ciascuno di noi oggi… Ora va, tocca a te Giordano, ecc…. tocca a ciascuno di noi. Buon viaggio nelle periferie del nostro mondo per ascoltare e rispondere.

Diario Febbraio 2014 | PDF

Impegnarsi Serve

Impegnarsi Serve

info@impegnarsiserve.org

Impegnarsi Serve Onlus è un'organizzazione di volontariato e insieme ai suoi volontari opera in Italia e in numerosi paesi del mondo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi